sebina, you, servizi, biblioteca, utente

Spiti ti Musikì - Laboratorio della Musica e della Danza della Calabria Greca

Indirizzo

Piazza Alimos snc

89030 Gallicianò di Condofuri

Contatti & Social

Referente Peppe Zindato

Tel. 347/8658683

E-Mail peppezindato@hotmail.it

Pagina Facebook

Ricerca a tema

Calendario Eventi & News

Novembre 2017
Nessun evento in questo mese
L M M G V S D 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

LABORATORIO

Spiti ti Musikì (Casa della Musica) del Borgo di Gallicianò è stato ideato per essere uno spazio di ricerca, sperimentazione e produzione della Musica e della Danza della Calabria Greca.

Gli ultimi venti anni hanno determinato forti cambiamenti nella musica tradizionale grecanica: la vecchia generazione della musica contadina stava progressivamente per scomparire, ma molti anni di animazione territoriale e di presenza del Festival Paleariza, hanno consolidato in alcuni musicisti della Calabria Greca la consapevolezza dell’importanza del recupero delle antiche sonorità peculiari della storia del territorio.

Oggi sono numerosi i musicisti, molti dei quali giovani che suonano a un eccellente livello gli strumenti tradizionali. L’incrocio fra una storia musicale antica e una sensibilità contemporanea è stato il filo conduttore del lavoro realizzato in questi anni.

Il Borgo di Gallicianò costituisce lo spazio fisico e culturale che ha meglio contribuito alla riproposizione della musica e della danza della Calabria Greca, come componente identitaria da tutelare, valorizzare ed innovare.

Spiti ti Musikì è uno spazio aperto alle contaminazioni che prevede la produzione di materiali documentari, scientifici e didattici sul rapporto memoria storica e nuove generazioni, attraverso le vie della trasmissione musicale e coreutica. Uno spazio performativo e didattico che dovrà favorire le esecuzioni musicali dal vivo, la trasmissione del sapere in forma di stage e di workshop, le occasioni musicali come momenti di animazione territoriale nel quadro di dinamiche di comunità locale, la festa/concerto come momento sia didattico che aggregativo.

PARTNER

  

Associazione Culturale CUM.EL.CA - Comunìa Tos Ellenòfono Tis Calavrìa

  
Associazione Culturale CUM.EL.CA - Comunìa Tos Ellenòfono Tis Calavrìa - L’Associazione “CUM.EL.CA. - Cumunía tos Ellenófono tis Calavría” - “Unione dei Parlanti la lingua greca di Calabria”, è stata costituita nel 1986 dalla fusione de il Circolo “La Jonica” ed il Centro Studi Rohlfs “Zoì ce Glossa”.
L’Associazione si è posta all’attenzione dell’opinione pubblica risvegliando nell’animo degli Ellenofoni la voglia ed il gusto di parlare nuovamente in lingua greca e, da sempre, ha portato avanti i problemi della piccola isola grecofona per preservare la lingua, le tradizioni, gli usi e i costumi; ha inoltre sollecitato i Sindaci grecanici ed avviato contatti con la Grecia, con circoli culturali, con enti pubblici (Università, Comuni, etc.) e singoli cittadini greci per sensibilizzarli alla causa dei Greci di Calabria.

Associazione Kronos Arte

 
Associazione Kronos Arte -Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Donec ut nunc enim. Quisque efficitur nibh ut nulla auctor posuere. Nunc elementum varius bibendum. Quisque rutrum lorem sem, a eleifend eros consequat ullamcorper. Curabitur vitae mi ornare, commodo ipsum id, cursus nisi. Ut varius, elit at vestibulum pellentesque, dui sem condimentum odio, varius tristique velit odio vitae mi. Etiam dignissim semper lacus, aliquam fringilla massa tincidunt ac.

Pucambù - Agenzia per lo Sviluppo del Turismo Sostenibile nella Calabria Greca

Pucambù - Agenzia per lo Sviluppo del Turismo Sostenibile nella Calabria Greca - Agenzia per lo Sviluppo del Turismo Sostenibile nella Calabria Greca -Pucambù è l’Agenzia per la Promozione del Turismo Rurale della Calabria Greca, territorio dell’estremo sud della Calabria che declina dalle pendici dell’Aspromonte al mare Jonio. Buona parte del territorio ricade all’interno del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Una terra bellissima, dove natura e cultura raccontano di una civiltà antica che si è tramandata nei secoli di famiglia in famiglia, dove nei borghi interni si parla ancora il grecanico, la lingua dei Greci di Calabria.
L’esperienza preesistente di una piccola Rete di Ospitalità Diffusa nell’Area Grecanica, promossa dal WWF Italia, che si ispira al modello dell’ospitalità diffusa è stato il punto di avvio delle attività dell’Agenzia. Pucambù, negli anni, ha operato per potenziare questa rete che oggi è costituita da circa 20 Operatori (Aziende Agrituristiche, Bed&Breakfast, Alberghi Diffusi, Campeggi, Ristoranti Tipici, Servizi Turistici) per un totale di circa 240 posti letto nei Centri Storici e nei Borghi più belli della Calabria Greca (Pentedattilo, Amendolea, Gallicianò, Bova, Palizzi). Inoltre è stata realizzata una rete di itinerari escursionistici che collega i più suggestivi Borghi della Calabria Greca (Pentedattilo, Amendolea, Roghudi Vecchio, Gallicianò, Bova, Staiti).
L’Agenzia promuove i pacchetti turistici (turismo escursionistico, turismo culturale, turismo enogastronomico, turismo di prossimità, turismo scolastico, turismo religioso) della Calabria Greca e garantisce un insieme di servizi comuni agli Operatori Soci e più in generale al territorio (trasporti, promozione, sito web, etc.).
Pucambù ha realizzato numerose campagne promozionali per aumentare i flussi turistici nell’area (workshop nelle principali città del nord con i soci del CAI, educational con operatori turistici internazionali, partecipazione alla BIT di Milano, a Terrafutura e a Fa’ la cosa giusta, etc.) che hanno contribuito significativamente ad aumentare le presente turistiche nella Calabria Greca.

Attrezzature e Strumenti Musicali

Spiti ti Musikì, ovvero la Casa della Musica del Borgo di Gallicianò, è dotata di:

  • Palco modulare in legno
  • 1 Sistema Amplificato Portatile a 2 Vie 500 Watt - YAMAHA Stagepas 600
  • 4 Stativi Showtec
  • 4 Proiettori Showtec
  • 2 Organetti Iperton
  • 2 Zampogne a paru complete
  • 2 Zampogne a moderna
  • 4 Lire
  • 2 Pipite
  • 4 Fischiotti a paru
  • 6 Tamburelli
 

PROGETTO SOUND ART NEL BORGO DI GALLICIANÒ

La realizzazione e la sperimentazione del Laboratorio/Residenza Musicale Spiti ti Musiki nel Borgo di Gallicianò ha previsto non solo lo spazio di produzione e sperimentazione di suoni, strumenti, musica e passi di danza ma, anche, la realizzazione di installazioni artistiche e sonore capaci di restituire, interpretare e rivelare ai visitatori, attraverso la musica, l’arte, storie, miti e suoni antichi della Calabria Greca. È con queste finalità che è stato ideato il Progetto Sound Art nel Borgo di Gallicianò. Cinque Stazioni Sonore, distribuite nel Borgo, che contribuiscono a realizzare un’atmosfera magica ed un’accoglienza unica per i visitatori, fatta di suoni e antichi canti contadini della Calabria Greca.

Partner del progetto

Da oltre 50 anni in concerti, spettacoli e manifestazioni con forniture tecniche, strumenti musicali, assistenza, noleggi e tanta serietà, competenza e fantasia. Per il Progetto Sound Art nel Borgo di Gallcianò ha progettato e realizzato le Stazioni Sonore.

PROGETTO TES MERÌE TIN MUSICA

L’ultimo Progetto realizzato nell’ambito del Laboratorio/Residenza Musicale Spiti ti Musiki nel Borgo di Gallicianò è stato Tes merìe tin musica (I Luoghi della Musica). Il Progetto, realizzato in collaborazione con l’Associazione Kronos Arte e con l’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria, ha permesso la realizzazione dei seguenti interventi artistici di recupero degli spazi inutilizzati.

    • Arcaici Suoni, che riproduce gli strumenti tradizionali della ciaramella e del tamburello.
    • Incastri Musicali, che valorizza con elementi decorativi identitari il percorso che porta alla Casa della Musica.
    • La Scafota, che ripropone in una delle nicchie dell’Anfiteatro il canto tipico delle donne e degli uomini che lavoravano nei campi nelle prime ore del mattino.

Per la realizzazione del Progetto sono stati realizzati stages sperimentali per gli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria.

Partner del progetto

Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria

Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria

Associazione Culturale CUM.EL.CA

Associazione Culturale CUM.EL.CA - Comunìa Tos Ellenòfono Tis Calavrìa - L’Associazione “CUM.EL.CA. - Cumunía tos Ellenófono tis Calavría” - “Unione dei Parlanti la lingua greca di Calabria”, è stata costituita nel 1986 dalla fusione de il Circolo “La Jonica” ed il Centro Studi Rohlfs “Zoì ce Glossa”.
L’Associazione si è posta all’attenzione dell’opinione pubblica risvegliando nell’animo degli Ellenofoni la voglia ed il gusto di parlare nuovamente in lingua greca e, da sempre, ha portato avanti i problemi della piccola isola grecofona per preservare la lingua, le tradizioni, gli usi e i costumi; ha inoltre sollecitato i Sindaci grecanici ed avviato contatti con la Grecia, con circoli culturali, con enti pubblici (Università, Comuni, etc.) e singoli cittadini greci per sensibilizzarli alla causa dei Greci di Calabria.

Associazione Kronos Arte

Associazione Kronos Arte

SPITI TI MUSIKÌ I° EDIZIONE

Sperimentazione e Produzione Musicale sulla Musica di Tradizione Orale della Calabria Greca

Le attività di Spti ti Musikì sono state avviate attraverso la realizzazione, nel mese di ottobre 2015, del 1° Stage di Musica e Danza che ha avuto come temi di sperimentazione la zampogna a paru e la danza tradizionale. Lo Stage è stato promosso sui Social Network e tra i Musicisti e i Danzatori nazionali, regionali e locali interessati. Allo Stage sono stati invitati anche i visitatori della Calabria Greca presenti nelle strutture ricettive dell’Area. Lo Stage è stato articolato nei seguenti due Workshop:

  • Workshop sulla zampogna a paru con Giancarlo Parisi. Quante sono le musiche possibili sulla zampogna (a paru)? Lo stage ha tentato di rispondere a questa domanda proponendo due giorni di studio e rapporto diretto con una delle autorità riconosciute nell’innovazione sulla zampogna a paru siciliana: Giancarlo Parisi.
  • Laboratorio di danze della Sicilia Orientale e della Calabria Meridionale con Margherita Badalà e Cumelca. Il laboratorio è stato tenuto da Margherita Badalà in merito al “Ballettu siciliano” e da Peppe Zindato e Cicco Nucera per il “Sonu a ballu grecanico”. Margherita Badalà è stata accompagnata da Antonio Bellingheri (danza), Giuseppe Roberto (zampogne a paru), Andrea Chessari (tamburello). Le due danze, seppure geograficamente vicine, presentano differenze molto marcate soprattutto nell’aspetto coreutico. E’ stata un’occasione per sperimentare la diversità e la bellezza di patrimoni culturali che provengono da territori che condividono la stessa matrice greca d’occidente come la Sicilia Orientale e la Calabria Meridionale.

Musicisti

Margherita Badalà
Ettore Castagna
Ciccio Nucera
Giancarlo Parisi
Peppe Zindato
 

Scarica locandina e pieghevole